TERMINATI I LAVORI OPEN FIBER. E' possibile richiedere l'allaccio in FTTH

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Open Fiber SpA ha comunicato all’Ente di aver completato il cablaggio del Comune di Cavenago d’Adda.

La società sta realizzando nelle cosiddette “aree bianche” oggetto dei tre bandi Infratel, società in house del Ministero dello Sviluppo Economico, una infrastruttura che punta a ridurre il divario digitale fornendo servizi di connettività a banda ultra larga in oltre 9 milioni di abitazioni, aziende e sedi della Pubblica Amministrazione. La rete rimarrà di proprietà pubblica e sarà gestita in concessione da Open Fiber per 20 anni. Complessivamente, il piano coinvolge oltre 6mila comuni in tutta Italia.

Il progetto di sviluppo nel comune di Cavenago d’Adda ha previsto il collegamento in modalità FTTH (Fiber To The Home, fibra fino a casa) di diverse centinaia di unità immobiliari, che possono da oggi usufruire di una rete moderna, all’avanguardia e “a prova di futuro”, perché capace di abilitare tutte le tecnologie finora esistenti.

Come avviene il collegamento

Una volta terminati i lavori, Infratel, società concedente del bando pubblico, ha eseguito il collaudo dell’infrastruttura ed è stata avviata la vendibilità dei servizi sulla rete realizzata da Open Fiber.

Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati.
I clienti interessati non dovranno far altro che andare sul sito openfiber.it, verificare la copertura del proprio civico, scegliere il piano tariffario preferito e contattare uno degli operatori disponibili per poi iniziare a navigare ad alta velocità.

In base a quanto previsto dai bandi pubblici, la rete di Open Fiber nelle aree bianche si ferma fuori dalla proprietà privata, fino ad un massimo di 40 metri di distanza dall’abitazione.
Quando l’utente ne farà richiesta, l’operatore selezionato contatterà Open Fiber, che a quel punto fisserà un appuntamento con il cliente, con l’obiettivo di portare la fibra ottica dal pozzetto stradale fin dentro l’abitazione. Al termine dell’operazione, l’utente sarà pronto a navigare alla velocità di 1 Gigabit al secondo e beneficiare di servizi come lo streaming online in HD e 4k, il telelavoro, la telemedicina, e di tante altre opportunità generate dalla rete FTTH costruita da Open Fiber, che abilita una vera rivoluzione digitale.

Gli operatori partner di Open Fiber sono consultabili sul sito della società alla pagina https://openfiber.it/ . Inserire il proprio indirizzo per verificare la connettività e contattare direttamente uno degli operatori..

A ciascun operatore è demandata la possibilità di decidere le modalità di attivazione dei servizi da erogare a cittadini e imprese.

Per aree del territorio comunale non coperte dal servizio, Open Fiber prevede comunque di garantire prossimamente la copertura con modalità via radio.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Accetto i cookies per questo sito. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.